Ne avevamo già parlato in questo articolo, quando il MIMS ha stabilito la possibilità, per i candidati a patenti ed abilitazioni con diagnosi DSA, di poter accedere a strumenti compensativi durante l’esame di teoria (durata maggiorata e supporti audio).

Ora un avviso del CED (il Centro Elaborazione Dati del MIMS) a firma del Direttore, Dott. Zazza, conferma che le nuove modalità previste per la prova d’esame per le patenti A e B (30 quiz con massimo 3 errori per superare l’esame) si applicheranno anche ai candidati con diagnosi DSA.

Questi candidati, però, in conformità con quanto già previsto dal DM 1° giugno 2021potranno appunto avvalersi degli strumenti compensativi previsti che, nel caso in questione, si tradurranno in 40 minuti per svolgere la prova teorica e possibilità di ascoltare gli audio dei quiz.

Dunque, riepilogando, ecco come verrà svolto l’esame teorico per le patenti A e B dai vari candidati